Apparati Home Opere Autentiche Indice Email
Antologia critica Biografia Bibliografia
 

  1. Marcello Venturoli, intervista tratta da La pittura di Attilio Alfieri, in catalogo Attilio Alfieri, Edizioni Cortina 1980
    [...] Per comprender bene la complessa figura del nostro pittore m'è necessario premettere che la sua anima artistica è sempre stata sensibile a due istanze molto diverse fra loro, fin dal 1933 anno in cui il pittore, per la frequentazione del gruppo di [continua...]

  2. Edoardo Persico, lettera ad Alfieri, Milano, 13 giugno 1933
    Mio dolce e acerbo Alfieri, ti ringrazio anche a nome degli illustri architetti Pagano, Terragni, Giolli e Prampolini, per averci dedicato alla prima "Triennale" delle arti decorative, i tuoi cinque saggi affettivi come tu li definisci, in omaggio [continua...]

  3. Dino Bonardi, presentazione in catalogo della mostra personale al Circolo Filologico, Milano 3-17 aprile 1934
    Il Circolo Filologico di Milano Sodalizio Culturale, fa l'onore di presentare ai suoi soci estimatori d'arte, il giovane pittore A. R. Alfieri di origine marchigiana: da circa dieci anni operante a Milano come decoratore. Da poco dedicatosi all'arte [continua...]

  4. Edoardo Persico, in Corriere Padano, Ferrara, 17 luglio 1935
    Conobbi l'Alfieri agli inizi, in via Solferino 11. Ogni tanto ci intrattenevamo al caffè "Sorriso d'Italia" in largo Notari, a conversare preferibilmente di problemi religiosi, che lui sosteneva con ardore savonaroliano. A vederlo si direbbe tagliato a [continua...]

  5. Raffaello Giolli, lettera ad Attilio Alfieri, in ricordo del mio esilio, Vaciago, gennaio 1942, catalogo mostra personale alla Galleria Genova, Genova 1942
    Caro Alfieri, tu mi chiedi due righe di presentazione per la tua mostra antologica alla "Galleria Genova". È un compito alquanto arduo trattare la tua "Arte fuori moda" pur viva, attuale; trattare il tuo uomo interno tanto dissimile dai tuoi già celebri [continua...]

  6. Carlo Carrà, lettera ad Attilio Alfieri, 7 maggio 1942, in occasione della personale alla Galleria Grandi di Milano
    Caro Alfieri, Eccoti per la Galleria "P. Grandi", il mio breve giudizio sui tuoi "8 saggi". Lo faccio con vero piacere, conoscendoti tanto discreto da oltre dieci anni: solo ora mi chiedi un favore! È superfluo poi, ricordarti la mia particolare stima, [continua...]

  7. R. Toselli, lettera ad Alfieri, presentazione in catalogo della mostra personale alla Galleria Barbaroux, Milano 1943
    Nella saletta della Galleria Barbaroux, accanto ad una collettiva dei Maestri del '900, espone il giovane Alfieri con un gruppo di opere scelte degli anni 1940-43. (Eccetto un paio, come l'originale manifesto della 7a Mostra Internazionale del Cinema al [continua...]

  8. Raffaele Carrieri, I tetti alti di via Solferino, in Epoca, 1 marzo 1953
    Non mi viene in mente il numero dello stabile in via Solferino ove aveva studio Tranquillo Cremona. Una lapide issata affianco dell'alto portone è stata cancellata dalla polvere. Fino a vent'anni fa gli ultimi piani del secondo cortile erano adibiti a [continua...]

  9. Elena Pontiggia, presentazione in catalogo della Mostra del Centenario, Mole Vanvitelliana, Ancona 2004
    Attilio Alfieri: l'inquietudine, l'umanità Singolare figura, quella di Attilio Alfieri. Sfogliando distrattamente il catalogo delle sue opere può sembrare di aver davanti non un artista, ma una collettiva: una serie di voci che toccano di volta in volta, [continua...]

  10. Renato Barilli, in Attilio Alfieri, collages e disegni 1932 ? 1953, ed. Bora, Bologna 1978
    Le cose più giuste su Attilio Alfieri le ha dette, e non poteva essere altrimenti, Edoardo Persico, negli ormai lontani anni 30, quando in una lunga lettera riconosceva all'artista un'ansia sperimentale, un'irrequietudine mobile e vivace che lo portava a [continua...]

  11. Luigi Sansone, in Attilio Alfieri, catalogo personale Galleria Solaria Arte, Piacenza 2007
    Affilio Alfieri: artista precursore
    Questa mostra dedicata ad Attilio Alfieri (Loreto l904 - Milano 1992) contribuisce a farci riscoprire, in un artista poco noto al grande pubblico, intuizioni, tendenze, innovazioni proprie dell'arte astratta e [continua...]

  12. Giorgio Kaisserlian, in Alfieri, catalogo, Dante Bertieri Stampatore, Milano 1960
    L'opera di Attlio Alfieri obbedisce ad un ritmo quasi inavvertibile, come una felicità nascosta, che riesce a dare un senso pieno alle sue composizioni. Eppure Alfieri è l'uomo che ha sempre rischiato di mancare all'appuntamento con se stesso e con la sua [continua...]

  13. Giorgio Kaisserlian, in 15 disegni di Attilio Alfieri, catalogo, edizioni del Milione, Milano 1959
    I disegni che Attillo Alfieri ci offre sono il risultato del suo lento e meditato lavoro. Se ne potrebbero individuare le origini in quei dipinti non figurativi degli anni quaranta, dei quali abbiamo già parlato nel presentare una monografia sul nostro [continua...]

  14. Armando Ginesi, in Attilio Alfieri, Le due anime dell'enigma, catalogo, Bora, Bologna, 1989
    Questa mostra si doveva fare. Personalmente me l'auguravo da molto tempo e nella monografia intitolata «Alfieri», pubblicata da «Arte Nuova Oggi» nel 1977, concludevo così il mio testo: «...sarebbe bene che la sua regione o magari, anche meglio, la sua [continua...]